INNrete
Logo Laboratorio Sistemi Digitali Firenze
  HOME
Livello superiore ..
 
PUBBLIWEB WF - Gestionali web

Collegata da:
Clienti
Camera di Commercio di Firenze
eHealth Tech srl
Soluzioni e servizi
 IT - Informazioni   Il Laboratorio Sistemi Digitali di "InfoCamere"   Le soluzioni   PUBBLIWEB WF - Gestionali web  
PUBBLIWEB WF - Gestionali web
PUBBLIWEB WF è il modulo per la gestione completa degli iter autorizzativi o informativi all’interno dell’azienda o della pubblica amministrazione.
PUBBLIWEB WF è integrato in PUBBLIWEB, il sistema WEB di InfoCamere per la comunicazione e la promozione di impresa.

PUBBLIWEB



Di seguito sono elencate le caratteristiche salienti dei servizi realizzati con PUBBLIWEB WF.


Gestione flussi informativi


PUBBLIWEB WF gestisce i flussi informativi all’interno dell’organizzazione. Per flussi informativi si intendono quelli che riguardano la messa a disposizione di informazioni all’interno dell’azienda.

Un esempio di flusso informativo potrebbe essere quello del protocollo in ingresso, nel quale l’informazione viene veicolata attraverso un iter ad uno o più rami di azienda e ad uno o più persone, senza una necessaria logica predefinita.

Gestione flussi autorizzativi


PUBBLIWEB WF gestisce flussi autorizzativi all’interno dell’organizzazione. Per flussi autorizzativi si intendono quelli che riguardano la successione di passi che deve fare una informazione prima della sua definitiva conclusione.

Un esempio di flusso autorizzativi potrebbe essere quello di una pratica che per arrivare a conclusione deve necessariamente passare da dei punti ben definiti.


Punto di innesco del flusso

PUBBLIWEB WF permette di gestire sia flussi nei quali il punto di innesco è interno all’organizzazione, sia flussi nei quali il punto di innesco e esterno.

A titolo esemplificativo:

Punto di innesco interno: Un modulo di richiesta autorizzazione da processare.

Punto di innesco esterni: Un ordine pervenuto dal front office on line da processare.

Gestione Banche dati

PUBBLIWEB WF gestisce oggetti e banche dati di oggetti. Gli oggetti possono essere costruiti in modo dinamico dipendentemente dall’applicazione. Ogni oggetto può seguire un percorso. Gli oggetti possono essere sia complessi che semplici. In entrambi i casi gli oggetti possono essere specializzati con campi definiti dall’utente, oppure possono non esistere campi specializzati e l’oggetto viene definito dal tipo di allegato.

A titolo esemplificativo:

Esempio di oggetto complesso: Una pratica da istruire che potrebbe contenere molti documenti, e anche altri oggetti (sub pratiche).

Esempi di oggetto semplice:
Una richiesta di permesso di un dipendente, realizzata specializzando l’oggetto con campi “specializzati”.
Una richiesta di permesso di un dipendente, realizzata semplicemente allegando un documento.


Gestione delle relazioni tra oggetti


PUBBLIWEB WF gestisce le relazioni tra oggetti all’interno della stessa applicazione

A titolo esemplificativo:

Esempio di relazione tra oggetti: in una stessa applicazione ci potrebbero essere oggetti pratiche e oggetti periti. Una pratica può essere assegnata ad un perito (o a più di uno).


Gestione e visualizzazione iter degli oggetti definiti

Viene gestito completamente l’iter degli oggetti. Gli stati possono essere definiti senza vincoli né in numero né in profondità.

In caso di passaggio di un oggetto da uno stato all’altro, il sistema gestisce in automatico le seguenti informazioni:

Data del cambiamento di stato
Data dell’informatizzazione del cambiamento di stato (es. il 28 marzo viene informatizzato il fatto che in data 26 marzo l’oggetto è passato di stato)
Operatore che ha informatizzato quel cambiamento di stato
Eventuali note

La sequenza degli stati viene “suggerita” dal sistema all’operatore, e non viene imposta.

L’operatore in caso di situazioni non previste può decidere di bypassare la sequenza preimpostata, se ha i privilegi per farlo, in modo da non bloccare comunque il suo lavoro. Il sistema è dunque molto flessibile.


Permessi utente per iter autorizzativi



PUBBLIWEB WF permette di attribuire i permessi di lavoro sugli oggetti ad operatori diversi nei diversi stati dell’iter.

Esempio: l’operatore X può essere abilitato solo a far compiere all’oggetto (esempio una pratica o una richiesta permesso) solo il passaggio dallo stato A allo stato B, ma non dallo stato B allo stato C.


Permessi utente per iter informativi

PUBBLIWEB WF permette di attribuire i permessi di visualizzazione ad operatori diversi nei diversi stati dell’iter.

Esempio: l’operatore X può essere abilitato solo a vedere le informazioni contenute nello stato A, ma non nello stato B.


Funzioni di messa a disposizione


PUBBLIWEB WF permette di rendere disponibili informazioni ad altri oggetti, senza farne una copia.

Ciò permette di condividere informazioni tra oggetti diversi.

Esempi:
Un documento all’interno di un oggetto “pratica”, può essere reso disponibile ad un altro oggetto “pratica” (perché è utile anche all’altra pratica).
Un documento all’interno di un oggetto “pratica” può essere reso disponibile ad un oggetto “avvocato” (perché è utile che l’avvocato abbia accesso a tale informazione) .


Collegamento oggetti – utenti esterni


PUBBLIWEB WF permette di collegare ciascun oggetto ad utenti esterni.

Gli utenti esterni possono consultare le informazioni contenute nell’oggetto.

Esempi:
un oggetto pratica X può essere collegato ad un utente esterno Y, in modo tale che l’utente Y può vedere tutte le informazioni che riguardano la pratica X.

un oggetto Avvocato X può essere collegato ad un utente esterno Y, in modo che tale utente Y può vedere tutte le informazioni degli oggetti pratiche che l’operatore ha reso disponibili all’oggetto Avvocato X.


Moduli tipo

PUBBLIWEB WF permette di gestire modulistica tipo (in formato standard RTF) derivati dai moduli generalmente usati della organizzazione che utilizza il sistema

Tali moduli possono essere collegati agli oggetti in modo automatico, e se scaricati in corrispondenza di un oggetto vengono compilati in automatico con i dati dell’oggetto stesso.

Esempio: se viene definito l’oggetto riunione (con i suoi campi di specificazione) e se ad una riunione viene relazionato un oggetto persona (partecipante alla riunione) è possibile scaricare in automatico il modulo compilato automaticamente (indirizzato alla persona), con l’orario e l’indirizzo del luogo dove si terrà la riunione.

Memorizzazione dei documenti

E’ possibile memorizzare, all’interno degli oggetti, tutti i documenti effettivamente riferiti all’oggetto.

Possono essere memorizzati documenti e tutti i formati di files: DOC, RTF, XLS, Immagini, PDF, altri.

E’ anche possibile memorizzare i documenti precompilati, che possono essere anche stati firmati con firma digitale.

Esempio: dopo aver informatizzato una pratica, viene scaricato e compilato in automatico un documento inerente la pratica stessa. Lo stesso può essere firmato e inviato al cliente, e poi memorizzato nella cartella della pratica, come promemoria del documento effettivamente inviato al cliente.


Ricerche sulle banche dati

E’ possibile cercare gli oggetti con criteri a scelta dell’utente:

E’ anche possibile fare ricerche per data, e per distanza di date tra passaggi di stato degli oggetti.

Le ricerche possono essere fatte sia a fini operativi (con risultati cliccabili) che a fini statistici (con esportazione dei risultati della ricerca in excel per la costruzione di grafici e altro).

In caso di modelli specializzati, è possibile fare ricerche all’interno dei campi oggetto della specializzazione.


Funzione scrivania operatore

Ogni operatore ha la propria “scrivania” nella quale può evidenziare di giorno in giorno gli oggetti più urgenti (o quelli su cui ritiene opportuno lavorare).

In questo modo l’operatore non deve necessariamente ricercare nuovamente gli oggetti ad ogni nuovo accesso al sistema. E’ infatti il sistema stesso che gli ripresenta gli oggetti che l’operatore si era messo sulla propria “scrivania”


Modelli tipo

PUBBLIWEB WF permettere di creare un nuovo oggetto a partire da modelli tipo predefiniti.

Esempio, al momento dell’apertura di una nuova pratica il sistema permette all’operatore di scegliere il modello di pratica da aprire tra quelle presenti nel data base.(es. Modello 1 - pratica complessa oppure Modello 2 - pratica semplice).


Sicurezza dei dati di accesso

L’accesso al sistema avviene attraverso due modalità:
a) Autenticazione con USERNAME e PASSWORD
b) Autenticazione con SMART CARD

L’utente può scegliere con quale delle due modalità entrare nel sistema.

CASO a): L’accesso al sistema è protetto dalla connessione SSL, che garantisce la protezione della USERNAME e della PASSWORD.

CASO b): L’accesso al sistema è protetto dalla connessione SSL, che garantisce il riconoscimento del certificato e la protezione del PIN della Smart Card.


ICONE esplicative

Il sistema è corredato di ICONE che permettono all’utente di verificare, anche visivamente, in quale parte del sistema si trova, cioè su quale oggetto sta lavorando (modulo, permesso, pratica).


Linguaggio standard XML per la definizione dei dati

PUBBLIWEB WF utilizza il linguaggio XML (Extensible Markup Language), largamente riconosciuto come standard, per la definizione e la memorizzazione dei dati.

Viene garantita quindi l’interoperabilità di PUBBLIWEB WF con applicativi che utilizzano tale standard.



Strumentazioni e rete di accesso

PUBBLIWEB WF è realizzato in tecnologia WEB.

E’ sufficiente un computer con browser (Microsoft Internet Explorer, Netscape Communicator, altri) e collegamento ad internet (consigliato ADSL).


Standard W3C

PUBBLIWEB WF garantisce il rispetto degli standard di accessibilità W3C (XHTML e CSS) su tutte le pagine.

Manuali

I servizi erogati con PUBBLIWEB WF vengono forniti con manuale di istruzione in italiano

Vedi anche il modulo PUBBLIWEB

Per ulteriori informazioni contattaci.
 

invia ad un amico
richiedi un preventivo

News correlate:

Si allarga la rete toscana delle CCIAA per i servizi di primo orientamento brevettuale

18/4/2014

Si rinnova la collaborazione Unioncamere Toscana - InfoCamere SCpA per le esperienze di primo orientamento brevettuale in toscana.

Si allarga infatti ...

Altre news su Argomento: Applicazioni gestionali

 

CONCILIA flow per i Co.Re.Com: Gestione violazioni e sanzioni emittenza locale

3/9/2012

Si rafforza l'esperienza di InfoCamere nel percorso di assistenza ai Co.Re.Com.

Oltre alle procedure UG, GU5, GU14, la soluzione CONCILIA flow ...

Altre news su Argomento: Applicazioni gestionali

 

Si allarga la rete toscana delle CCIAA per i servizi di primo orientamento brevettuale

30/12/2011

Si rinnova la collaborazione Unioncamere Toscana - InfoCamere per le esperienze di primo orientamento brevettuale in toscana.

Si allarga infatti ad ...

Altre news su Argomento: Applicazioni gestionali

 

Rinnovato l'accordo per la gestione documentale tra Villa Donatello e Careggi, a cura di E-HealthTech e "InfoCamere"

14/7/2011

Rinnovato nel mese di luglio l'accordo per il sistema di gestione documentale tra Villa Donatello e Careggi, progettato da E-HealthTech ...

Altre news su Argomento: Applicazioni gestionali

 

Apri a pagina intera

 
Iniziative clienti
Sondaggio
Forum
Il tuo commento
Contatti  |  Mappa  |  Ricerca guidata  |  News  |  Link utili  |  F.A.Q.  |  Indice alfabetico  |  Statistiche informazioni  |  web mail
InfoCamere - Laboratorio Sistemi Digitali Firenze - Sede operativa: Piazza Pietro Mascagni 87 - 50127 Firenze Tel +39 055-7956911 Fax +39 055-7956922 - Credits
InfoCamere SCpA - Sede legale: Piazza Sallustio 21, Roma - Cap. Soc. 17.670.000 - P.Iva/codice fiscale 02313821007
Iscritta al registro imprese di Roma con n. 804877
Valid XHTML 1.0!     Valid CSS!